La Boutique del Pnuematico.it ti ricorda che il 15 maggio scade il termine per cambiare le gomme invernali e sostituirle con quelle estive. Per essere precisi, dal 15 aprile gli automobilisti hanno un mese di tempo per cambiare il set di pneumatici invernali.

 

Chi è esente dall’obbligo?

Ci sono due eccezioni importanti. Primo, l'obbligo non vale per chi monta un set di pneumatici All Season, le cosiddette 4 stagioni. Secondo, se le gomme invernali hanno un indice di velocità uguale o superiore a quello indicato dalla carta di circolazione, allora si possono utilizzarle tutto l'anno. Riconoscere l'indice di velocità è facilissimo: è una lettera preceduta da due numeri in genere presente sulla spalla della gomma subito dopo la misura. (Per maggiori informazioni vedi Come leggere il pneumatico )

 

I rischi

Se non si rispetta l’obbligo previsto dalla normativa vigente, il rischio di incorrere in sanzioni amministrative è molto alto. Essere scoperti al volante della propria auto con le gomme inappropriate fa scattare multe che partono da un minimo di 422 euro e che possono arrivare a toccare il tetto massimo di 1.682 euro, con anche il ritiro del libretto di circolazione. Vi raccomandiamo quindi di seguire alla lettera ciò che la legge prescrive in ambito di cambio gomme.

I controlli sulle ruote da parte della polizia stradale sono sempre più frequenti, sia nel periodo invernale che in quello estivo. Queste verifiche non valutano solo la corrispondenza delle gomme montate con quelle indicate sul libretto di circolazione, ma hanno anche lo scopo di verificare le condizioni generali delle gomme.

Infatti, gli pneumatici non devono essere deteriorati e il loro consumo deve essere uniforme su tutta la superficie del battistrada. Negli pneumatici invernali le lamelle dei tasselli devono essere tali da consentire di intrappolare la neve, in modo da evitare ogni forma di slittamento o acquaplaning.

 

I vantaggi nel montare pneumatici estivi

I pneumatici estivi hanno prestazioni decisamente migliori e quindi un minor consumo di carburante. Aumenta, inoltre, anche la sicurezza: le gomme estive hanno una migliore tenuta di strada sia su fondo asciutto che bagnato e sono meno rumorose alle medio-alte velocità.

Invece la mescola delle gomme invernali essendo più morbida (+elastica) lavora bene soprattutto a basse temperature con performance ottimali su fondo stradale “freddo” garantendo un’ ottima aderenza superiore grazie anche al disegno del battistrada. (I tasselli nelle gomme estive sono pieni a differenza degli pneumatici invernali, i sottili intagli infatti permettono di far presa sulla neve).

Diversi test sui pneumatici invernali dimostrano chiaramente come le loro prestazioni siano migliori prevalentemente sulla neve, mentre su asciutto non ci sono confronti con le migliori prestazioni di quelli estivi.