DOT pneumatici

DOT pneumatici, quando un pneumatico è veramente nuovo?

Molti sono convinti che è solo la data di fabbricazione del pneumatico a definire se è nuovo o vecchio. In realtà un cattivo stoccaggio può alterare le caratteriste del pneumatico. Ma come prima cosa vediamo dove troviamo la data di fabbricazione.

Dove si legge quando è nata la gomma?

Osservando il fianco del pneumatico troviamo la sigla DOT (Department Of Transportation) seguita da una serie di lettere e numeri. Le ultime quattro cifre indicano la settimana e l’anno di produzione. Ad esempio, nella foto a sinistra, dopo la dicitura DOT le ultime quattro cifre recitano 4217, indica come data di produzione: 42° settimana  dell’anno 2017. Alcuni produttori riportano l’ultimo gruppo di cifre solo su di un lato.

Quanto recente deve essere la data di produzione affinché il pneumatico sia da considerarsi veramente nuovo? 

Che cosa dicono le normative?

Anche se le normative vigenti (Direttiva 92/23/CE e Regolamenti ECE/ONU n. 30 (autovettura) n. 54 (veicoli commerciali) e n. 75 (motoveicoli)) impongono a tutti i produttori di pneumatici di riportare sul fianco del pneumatico la data di fabbricazione, nessuna normativa, italiana, europea o americana  precisa quando sono vecchi per la vendita o l’installazione. I pneumatici in vendita rispettano le norme vigenti indipendentemente dalla data di produzione. Ricordiamo che la sigla DOT è una marcatura NON OBBLIGATORIA nella Unione Europea, infatti, è l’acronimo del Ministero dei Trasporti USA (per esteso Department of Transportatio).

Cosa dicono i produttori di pneumatici?

L’associazione europea dei produttori di pneumatici (ETRTO) ha stabilito che i pneumatici immagazzinati seguendo le raccomandazioni UNI 11061 sono da considerarsi pari al nuovo fino a tre anni dalla data di produzione. Secondo UNI 1161, i penumatici devono essere immagazzinati in un ambiente fresco, asciutto e leggermente aerato. Sarebbe sbagliato, ad esempio, conservarli  in un container sotto al sole. Inoltre una volta montati sui cerchi vanno conservati in verticale e leggermente gonfiati (0,75/1 bar). Devono essere protetti dalla luce solare diretta e da fonti dirette di calore: la temperatura deve essere inferiore ai 35° e possibilmente non superiore ai 25°, lontani dall’ umidità e agenti chimici come olii e benzina.

 

Per maggior informazioni su come immagazzinare i pneumatici in cantina o box, leggi l'articolo: "Come conservare i pneumatici in cantina"